Trasporti: biglietto integrato a Milano!

E’ un biglietto unico per viaggiare su bus, metro e treno per raggiungere Milano con costo dipendente solo dalla distanza chilometrica della città di partenza. Una fondamentale facilitazione ad usare indistintamente tutti i trasporti migliorando la vita di pendolari studenti e lavoratori.

È il sistema rivoluzionario che potrebbe essere introdotto già entro luglio nel trasporto pubblico dell’Area Metropolitana di Milano e delle province di Monza e Brianza, Lodi e Pavia.

Vergognosamente assente la Regione Lombardia. Maggioranza Leghista e Forza Italia assieme ai 5stelle infatti hanno fatto di tutto per bloccare questo progetto fondamentale per migliorare di molto la semplicità di trasporto per i pendolari.
L’introduzione di un nuovo sistema tariffario prevede in primo luogo l’integrazione tariffaria, ovvero la possibilità di utilizzare qualsiasi mezzo pubblico: bus, treno, metropolitana, tram; con un unico biglietto anche attraverso un criterio univoco ed oggettivo di determinazione della tariffa nel bacino di competenza. In questo modo si prevede di superare gli squilibri attualmente presenti nel sistema a causa della mancata integrazione che in funzione del numero di gestori influisce sul costo del biglietto.
Si parte dal principio di superare la frammentazione e favorire l’intermodalità e l’interscambio passando dall’attuale frazionamento in zone e fasce-km all’accorpamento in corone circolari uniformi, distanziate dalle altre in base a un passo costante pari a 5km.

Nel nuovo modello ogni Comune sarà assegnato interamente ed unicamente a una singola corona tariffaria e sono inoltre previste agevolazioni significative, tra cui la assoluta gratuità per i ragazzi fino a 14 anni, sconti fino a 26 anni e oltre i 65 anni e una attenzione particolare alla fascia di reddito fino a 6.000 euro.
Per quando riguarda la città di Cassano sarà inserita nella settima corona. Con un costo per il biglietto singolo di 3,60 €; per il mensile per l’annuale qualche euro in meno degli attuali con inoltre innegabili vantaggi.
La rivoluzione consisterà nel fatto di poter utilizzare con lo stesso biglietto o abbonamento sia il bus, e di conseguenza la metropolitana, e il treno per raggiungere Milano mettendo fine a quella diversità tariffaria che obbligava a dover scegliere uno dei due mezzi di trasporto. Saranno inoltre presenti sconti per le fasce più deboli, possibilità che non era prevista in precedenza.

Luca De Vita

biglietto unico 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *